Mafia, Delmastro (FdI): Ministro accolga nostra proposta su ergastolo ostativo

Marta Cartabia sull’ergastolo ostativo, dimenticando di essere il ministro della Giustizia e cioè il titolato ad intervenire, sfida il Parlamento a predisporre una norma: sfida accettata! Sul contrasto alla criminalità organizzata il ministro si abituerà a trovarci sempre dalla sua parte, ma due passi avanti: abbiamo già depositato, a prima firma Giorgia Meloni, riforma anche costituzionale per introdurre la sicurezza nell’esecuzione delle pene e depositeremo lunedì proposta di modifica legislativa per rendere stingenti e rigorosi i requisiti per accedere alla liberazione condizionale, per caricare l’onore della prova al detenuto mafioso e per conferire più poteri di ricerca e controllo al Giudice

I mafiosi non sono e non possono essere trattati come detenuti comuni. Raccolta la sfida del ministro, ora la lanciamo noi: il ministro avrà la forza di raccogliere la proposta e farne un percorso condiviso per accelerarne l’approvazione? La mafia non attende e noi dobbiamo dare risposte durissime e tempestive

Condividi questo post
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Vuoi essere sempre aggiornato
sulle mie iniziative e attività politica?