Roma, 5 marzo 2018

Ancora un rinvio per la Tav. Ancora una volta il Presidente-avvocato Conte ha garantito gli interessi dei suoi clienti: M5S e Lega, ma non quelli degli italiani e della produzione nazionale. Ogni rinvio è un danno. Vergognoso rinviare con la scusa dell’analisi costi benefici che dura da un anno. Il Governo decida una volta e per sempre se puntare sullo sviluppo o arrendersi alla decrescita imposta dai grillini.

Andrea Delmastro 

Iscriviti alla newsletter

Resta informato sulle mie attività

Grazie, la tua iscrizione è andata a buon fine!