Roma, 7 dicembre 2020

“Sono passati 100 giorni da quando i nostri pescatori di Mazzara sono in mano ai libici. Di Maio continua a nascondere tutta l’insostenibile leggerezza del suo ruolo dietro appelli alla calma e alla segretezza delle trattative. Temiamo che, ad oggi, non un solo passo avanti sia stato fatto. Purtroppo l’evanescenza del Ministro degli Esteri, più impegnato a giustificare l’ennesima piroetta sul Mes che a salvaguardare gli italiani nel mondo, emerge drammaticamente in queste ore. Di Maio chieda immediatamente l’intervento dell’Europa e di tutte le nazioni europee, fra cui la Francia, alleata di Haftar, per risolvere immediatamente e pacificamente la liberazione dei nostri marittimi. Non è possibile fingere di non sapere che Macron riconosce l’autorità di Haftar, diversamente il Ministro tragga le conclusioni: siamo al sequestro da parte di privati che, come tali, sono piena e flagrante permanenza di reato che giustifica qualsivoglia intervento italiano”.

Andrea Delmastro

Iscriviti alla newsletter

Resta informato sulle mie attività

Grazie, la tua iscrizione è andata a buon fine!