Roma, 19 dicembre 2018

È davvero singolare veder fuggire ancora una volta la Lega dal dibattito in aula sul GLOBAL Compact ma lo è ancora di più vederla votare nuovamente assieme a PD e Leu contro Fratelli d’Italia che, con una mozione, chiedeva al governo di non aderire all’accordo ONU che scardina i confini e disarticola la sovranita’ nazionale. Il cerchiobottismo leghista sarà complice della capitolazione della sovranità nazionale in tema di immigrazione. Anche oggi la stentorea parola della Lega Nord è stata… rinviamo la decisione. Agli amici leghisti però, ricordiamo che il tempo dei rinvii è scaduto: oggi devono scegliere se difendere i confini nazionali o la spuria e innaturale alleanza di governo.

Andrea Delmastro 

Iscriviti alla newsletter

Resta informato sulle mie attività

Grazie, la tua iscrizione è andata a buon fine!