“Il Mise dismetta l’atteggiamento da sottomissione, tuteli chi lavora e faccia il possibile affinchè la proprietà chiarisca se il disegno è far tornare Pernigotti ad essere l’eccellenza piemontese e italiana che è sempre stata o un marchio da spacchettare. Se la proprietà pensa a questa ultima sciagurata ipotesi sappia che FdI non starà a guardare.

E’ ottimo che l’assessore di Fratelli d’Italia Elena Chiorino abbia chiesto chiarezza e certezze per il mantenimento della produzione e per la difesa del profilo occupazionale. Il Mise sembra inseguire confusamente una proprietà che non fornisce mai un piano industriale. E’ necessario un monitoraggio strettissimo da parte del Mise che inchiodi la proprietà turca alle sue responsabilità”.

Andrea Delmastro

Iscriviti alla newsletter

Resta informato sulle mie attività

Grazie, la tua iscrizione è andata a buon fine!