Roma, 13 febbraio 2020
“Di Maio in Kosovo ha incontrato le autorità e, con un post traballante sotto il profilo della lingua italiana, ha avuto modo di sottolineare gli ottimi rapporti politici. È disarmante il nostro Ministro degli Esteri che, con il cipiglio del turista fai da te e inconsapevole, gira a vuoto per il mondo senza alcuna linea politica. Avrà chiesto garanzie per la libertà religiosa dei Cristiani alle autorità di Pristina? Avrà posto il tema dell’area dei monasteri, quotidianamente assediata dagli integralisti islamici? Temo che, come al solito il nostro globetrotter abbia fatto una inconsapevole passeggiata con tanto di vetrina internazionale e con l’immancabile piccolo errore grammaticale finale. Un po’ poco per un Ministro degli Esteri, un po’ troppo per la pazienza degli italiani”.
Andrea Delmastro

Iscriviti alla newsletter

Resta informato sulle mie attività

Grazie, la tua iscrizione è andata a buon fine!