Roma, 12 febbraio 2020

“Al question time di Fratelli d’Italia il ministro Bonafede poteva rispondere dicendo che si apprestava ad approvare la legge di FDI che prevede che i magistrati onorari permangano in servizio come gli ordinari fino allo svolgimento delle loro funzioni e che avranno un trattamento previdenziale, retributivo e assicurativo. Se lo avesse fatto sarebbe stato con noi dalla parte dei diritti e invece ha deciso di stare dalla parte dei privilegiati e di non ascoltare coloro che chiedono giustamente conto dei diritti negati. Con questa sua risposta la sentenza politica sul ministro Bonafede è calata senza appello e senza prescrizione. Proprio come piace a lui”.

Andrea Delmastro

Iscriviti alla newsletter

Resta informato sulle mie attività

Grazie, la tua iscrizione è andata a buon fine!