Roma, 11 settembre 2018

DELMASTRO DELLE VEDOVE. – Al Ministro della giustizia. – Per sapere – premesso che:

in data 13 settembre 2003 la Repubblica italiana ha sottoscritto un accordo «sul trasferimento delle persone condannate alle quali è stata inflitta la misura dell’espulsione o quella dell’accompagnamento al confine » con la Romania;

il predetto accordo prevede che «su richiesta dello Stato di condanna, lo Stato di esecuzione, può consentire al trasferimento di una persona condannata senza il consenso di quest’ultima quando la condanna pronunciata nei suoi confronti o un provvedimento amministrativo definitivo preso a seguito di tale condanna comportano una misura di espulsione o di accompagnamento alla frontiera o ad ogni altra misura in applicazione della quale non potrà più soggiornare nel territorio dello Stato di condanna »;

l’accordo dispone che la richiesta di trasferimento e i documenti allegati debbano essere trasmessi dal Ministero della giustizia dello Stato di condanna al Ministero della giustizia dello Stato di esecuzione;

nel sistema carcerario italiano la popolazione straniera rappresenta circa il 30 per cento dei detenuti complessivi e tra le nazionalità più presenti vi è proprio quella rumena;

il costo medio giornaliero per detenuto ammonta a 137 euro -:

quante richieste di trasferimento di persone condannate siano state avanzante nei confronti della Romania nel corso degli anni 2015, 2016, 2017 e 2018;

se sia intenzione del Ministro interrogato intensificare le domande di trasferimento di persone detenute nei confronti della Romania.

Iscriviti alla newsletter

Resta informato sulle mie attività

Grazie, la tua iscrizione è andata a buon fine!